"cassetto prova di tenuta batterie"
automazione industriale

Siamo ormai arrivati alla fine dell’anno ed è quindi giunto il momento di tirare le somme di questi ultimi 12 mesi, frenetici, certo, ma anche intensi e pieni di soddisfazioni.

Come azienda abbiamo sempre puntato sulla qualità e sull’innovazione, perché siamo convinti che solo attraverso il potenziamento delle proprie competenze e professionalità sia possibile affrontare e superare tutti gli ostacoli, compresi i momenti più critici.

 

 

Ecco perché anche quest’anno non ci siamo risparmiati sul fronte innovazione ed abbiamo lavorato sodo per innalzare gli standard qualitativi e le competenze professionali del nostro team; un modus operandi che del resto ci accompagna da molti anni e che nel 2016 – in particolare – ci ha valso il riconoscimento della Confartigianato di Vicenza, che in occasione della 54ª proclamazione dei Maestri Artigiani (MAB 2016), lo scorso 20 marzo, ha premiato il nostro titolare Mauro Ferrazza con il titolo “Imprenditore d’Eccellenza 2016”.

Un titolo importante, che ci ha regalato tanta soddisfazione e ci ha dato la carica per continuare con passione e creatività il nostro impegno professionale nel campo dell’automazione industriale.

Anche quest’anno, quindi, abbiamo scelto di continuare a puntare sull’innovazione e sulla qualità, investendo nelle risorse umane e potenziando la tecnologia in uso per arrivare all’integrazione con la nuova frontiera dell’INDUSTRY 4.0, che porterà alla produzione del tutto automatizzata e interconnessa.

Una scelta di stile, che ci ha dato ancora una volta il vantaggio competitivo di poter essere riconosciuti – in tutto il mercato mondiale – come leader nel settore dell’automazione industriale.

Qualità, innovazione, specializzazione: anche per il prossimo anno punteremo su questo, investendo, in particolare, nella formazione professionale dei nostri tecnici e nell’aggiornamento continuo delle nostre tecnologie.

In tutto questo, comunque, il nostro obbiettivo finale resta quello di offrire ai nostri clienti soluzioni tecnologiche per l’automazione industriale avanzate e di qualità, ma con un valore in più, rispetto all’anno precedente: l’aggiornamento e l’evoluzione in linea con le nuove esigenze di mercato.

Ecco le nostre sfide per il prossimo anno.

 

Buon Natale e Felice Anno Nuovo da tutto il team di Ferrazza.

 

Sei interessato ai nostri servizi?

 

Contattaci subito per un preventivo senza impegno o, semplicemente, per maggiori informazioni: clicca qui.

automazione industriale

Rivolgere la propria attenzione al mondo dell’automazione industriale è un’operazione complessa, soprattutto per coloro che in azienda necessitano di più risposte alle diverse esigenze di gestione e produzione.

Dalla realizzazione di software operativi e cablaggio, dal bordo macchina al collaudo dell’intero sistema, sono tanti gli “attori” che prendono parte ad un singolo progetto e in molti casi questi professionisti non appartengono alla stessa società, con tempistiche non certe.

 

Con Ferrazza tutto questo non accade. Infatti la nostra azienda riunisce la migliore offerta di servizi e di professionisti per la realizzazione di impianti di automazione industriale: il nostro personale è altamente specializzato e, negli anni, è stato formato per offrire le più efficaci e le più recenti soluzioni in tema di sistemi di automazione industriale, dando alle imprese la possibilità e la certezza di poter ridurre i tempi e i costi legati alla produzione. 

Ogni fase del progetto è importante: lo studio, lo sviluppo e l’assistenza post vendita sono rilevanti e necessari per completare e soddisfare ogni tipo di richiesta del cliente.

Inoltre utilizziamo componenti delle migliori marche mondiali, risolvendo in tal modo i problemi di pronta consegna e garantendo affidabilità nel tempo.

 

Per noi full service” è sinonimo di:

 

  • Flessibilità: prima del prodotto finito, le esigenze del cliente. Sia che si tratti di un prodotto Ferrazza, sia di macchinari già esistenti, offriamo nel minor tempo possibile un servizio di assistenza per qualsiasi criticità.
  • Professionalità: la qualità è il nostro obiettivo, da perseguire senza compromessi. Per offrire un pacchetto di servizi completo è necessario mantenere il grado di operatività e di funzionalità al più alto livello raggiungibile.
  • Risparmio: interfacciarsi con un unico partner che offra un servizio completo implica una reale riduzione del prezzo e, di conseguenza, un effettivo risparmio per il cliente.

 

Perché rivolgersi a tanti partner quando ne basta uno?

 

Automazione Industriale Ferrazza ti semplifica la vita!

 

Contattaci subito per conoscere le soluzioni adatte alle tue esigenze: clicca qui!

 

 

Oltre 6.000 espositori da oltre 100 Paesi del mondo e più di 200.000 visitatori previsti, oltre un quarto dei quali stranieri. Uno spazio espositivo di 400.000 m2, suddiviso in dieci aree tematiche dedicate a Industrial Automation (Automazione Industriale), Motion, Drive & Automation (Mda), Energy, Wind MobilTec, Digital Factory, ComVac, Industrial Supply, SurfaceTechnology, Research & Technology.

Con oltre 500 espositori italiani, si prevede che i visitatori italiani saranno non meno di due o tremila.

hannover_3Questi sono i numeri, impressionanti, della Fiera di Hannover, la più importante a livello mondiale, dedicata alla tecnologie e all’automazione industriale, che si terrà dal 13 al 17 aprile. Con un ricco programma di incontri e seminari, Hannover Messe è un’occasione unica di confronto e condivisione di studi e conoscenze tecniche, sia consolidate che sperimentali.

Lo slogan che la manifestazione ha assunto per l’edizione 2015: Integrated Industry – Join the Network!

Centrale il ruolo dell’automazione industriale nel processo di digitalizzazione aziendale: le sfide maggiori, (adozione di standard comuni per la comunicazione da macchina a macchina, la sicurezza dei dati e la ricerca di un modello di business hannover_4efficace per il futuro), possono essere affrontate solo in rete e per questo occorre una rete solida che abbracci industria meccanica, elettronica e IT.

Nei padiglioni dedicati all’automazione industriale (pad 8, 9, 11, 14-17) sarà possibile conoscere nuove soluzioni di automazione supportate da IT, in grado di modificare tutti i processi organizzativi di una fabbrica. La presenza di aziende dell’IT d’altronde è notevolmente aumentata e tra le altre, quest’anno sarà presente anche Microsoft, a dimostrazione del fatto che manufacturing e IT sono ormai due mondi indissolubilmente intrecciati.

Si chiama ‘IT’s tissue – The Italian Technology Experience’ la seconda edizione dell’evento internazionale a cadenza biennale dedicato alla tecnologia made in Italy per gli impianti di produzione e di automazione industriale dei prodotti tissue per uso igienico e sanitario.

Si terrà a Lucca dal 21 al 28 giugno e offrirà una panoramica completa sulle tecnologie e sull’automazione industriale made in Italy per produrre, trasformare, confezionare e movimentare prodotti come carta igienica, veline facciali, rotoli da cucina, tovaglioli, fazzoletti per i settori consumer e professional.

fazzSarà un’occasione imperdibile per conoscere direttamente un settore che ha fatto dell’automazione industriale e dell’innovazione obiettivi primari: durante l’evento, infatti, le aziende apriranno le porte dei propri stabilimenti per mostrare dal vivo le loro soluzioni tecnologiche innovative (a Lucca, Reggio Emilia e Lecco). 

La prima edizione di ‘IT’s tissue’ nel 2013 ha contato la partecipazione di oltre 700 operatori di settore provenienti da più di 70 Paesi nel mondo, di cui la metà fuori dall’Unione Europea, dal Sud Africa alla Cina, dal Brasile al Nord America.

Un evento molto rilevante per un settore che investe cifre importanti in ricerca e sviluppo e in automazione industriale.

 

Il tema di Expo 2015, ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’, sarà espresso anche attraverso l’automazione industriale.

All’interno del ‘Supermercato del Futuro’ nel Future Food District di Expo 2015, infatti, alcuni robot potranno interagire con i visitatori, che selezioneranno i prodotti basandosi su informazioni relative alla loro origine, storia e caratteristiche.

Una presenza importante, per sottolineare come l’automazione industriale sia da sempre molto importante per ottimizzare l’industria alimentare.

Anche Ferrazza, leader nell’automazione industriale a Vicenza, conta numerosi clienti nel settore alimentare. 

Che valore hanno le idee nell’automazione industriale?

Un’azienda che vende (anche) idee (marchi, brevetti, progetti), in che modo può tutelarsi dai “furti” intellettuali? I dati dicono che oltre il 20% delle aziende manifatturiere ha subito almeno una perdita di proprietà intellettuale. In 20 casi su 100, quindi, viene rubato uno dei principali valori di una realtà produttiva, soprattutto nel campo dell’automazione industriale: l’intuizione, l’idea. L’innovazione.

Dall’inizio di febbraio il Governo, per tutelare le aziende, ha attivato la possibilità di effettuare per via telematica una serie di attività per depositare marchi, brevetti e disegni industriali: sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico Mise, è possibile effettuare la compilazione guidata, assistita e controllata dei moduli online, di provvedere alla quantificazione e al pagamento delle tasse dovute e interagire in tempo rapido con l’Amministrazione.

ferrazza2L’unione tra la Direzione Generale per la lotta alla contraffazione – Ufficio italiano brevetti e marchi e l’Agenzia delle Entrate, insieme al Ministero dello Sviluppo Economico che ha messo a disposizione il servizio, regala alle aziende la possibilità di avere un aggiornamento della banca dati sui titoli della proprietà industriale in tempo reale.

Le istruzioni per compilare i modelli di pagamento F24 Versamenti con elementi identificativi e F24 Enti pubblici, oltre ai nuovi codici tributo, sono disponibili sul sito internet Agenzia delle Entrate, nella sezione “Normativa e prassi”.

Una novità di grande importanza anche per Ferrazza, leader nell’automazione industriale a Vicenza, in Italia e nel mondo, che da sempre fa dell’innovazione uno dei punti chiave del proprio successo.

 

 

Si chiude con un bilancio positivo il 2014 di Ferrazza, riconosciuta nei mercati mondiali come realtà modello del “made in Italy” in fatto di innovazione, qualità e varietà delle soluzioni offerte nell’automazione industriale. Con oltre 30 anni di storia, oggi Ferrazza è una tra le aziende leader nella progettazione e produzione di sistemi automatici di controllo e quadri elettrici.

“Tecnologie sofisticate e software personalizzabili garantiscono prestazioni impeccabili e danno al cliente il valore aggiunto che distingue il settore dell’automazione industriale italiano.” questo, secondo il titolare Mauro Ferrazza, è ciò su cui bisogna puntare per emergere.

BM 2Un’azienda fatta di persone.

Anche l’investimento sulla formazione del personale è notevole: Ferrazza crede fortemente che ogni azienda sia fatta prima di tutto di persone e che, soprattutto nel campo dell’automazione industriale, il know how del capitale umano sia alla base di qualsiasi successo.

Automazione industriale in ogni settore.

I clienti di Ferrazza vanno dall’automotive alla carta, dal chimico alla plastica e dall’alimentare alla logistica: sono tantissimi i settori coinvolti nell’automazione industriale e il minimo comune denominatore per tutti è la qualità, un obiettivo costantemente presente in ogni fase della produzione.

mondoUn altro punto forte, complice del successo di Ferrazza in Italia e nel mondo, è il servizio a 360 gradi: i clienti sanno di poter contare su tutto ciò che serve prima e dopo, dal progetto e montaggio delle cabine di comando che collegano il software alla macchina, fino alla messa in opera, al collaudo e al post-vendita.

Ferrazza nel mondo.

Oggi Ferrazza è presente in ben 40 nazioni con più di 2000 macchinari e impianti in funzione. Grazie alla sinergia con aziende produttrici internazionali, oggi Ferrazza è in grado di soddisfare le esigenze di clienti da quasi tutti i continenti.

L’obiettivo di Ferrazza per il 2015 è continuare il trend positivo arrivando anche in Asia Orientale, Filippine e Vietnam, mercati emergenti nel settore dell’automazione industriale.

 

Ferrazza, leader nell’automazione industriale applicata ai più svariati settori, lavora con particolare impegno e piacere nel campo dell’energia pulita e delle fonti rinnovabili.

Proprio negli ultimi mesi, Ferrazza ha presto parte a un’importante commessa “green”, lavorando all’automazione industriale di mini pale eoliche che verranno installate in Italia e in Europa.

Come è facile intuire, con “mini eolico” si intende un sistema eolico di piccola taglia. Si considerano minieolici tutti i generatori di potenza superiore a 5 kW fino a 60 kW con un’altezza altezza tra 20 e 36 m e rotori in genere non superiori a 20 m.

ferrazza_minieolico3Nonostante le dimensioni ridotte rispetto ai “giganti” che vediamo nei parchi eolici, le mini turbine presentano complessità tecniche analoghe a quelle di taglia maggiore e, per certi aspetti, criticità maggiori. Infatti, mentre le grandi  turbine sono generalmente situate in aree scarsamente popolate, le mini turbine normalmente operano vicino a centri abitati, sia residenziali che industriali. Quindi la sicurezza del funzionamento corretto di ogni singola parte è esponenzialmente più importante: una grande sfida a cui Ferrazza Automazione Industriale ha partecipato con successo. 

 

Ferrazza, azienda particolarmente orientata alla green energy, consapevole che l’automazione industriale riveste un ruolo fondamentale per ottimizzare il funzionamento e la resa di questi impianti, fatti per durare nel tempo, ha preso parte con orgoglio a questa importante commessa lavorando all’automazione industriale dei meccanismi che rendono possibile questo piccolo, grande miracolo: trasformare il vento in energia.