Ferrazza. Un nome, una garanzia.

Oltre 30 anni di storia, spesi con l’obiettivo costante di crescere e di migliorare, sia nel proprio settore, quello dell’automazione industriale, sia nella propria organizzazione interna.

Sì, perché Ferrazza, oltre ad essere leader nella produzione di sistemi e soluzioni tecnologicamente avanzate per l’automazione e il controllo dei processi industriali, è anche un’azienda che mette al centro del proprio sistema di valori i suoi dipendenti, risorsa preziosa e indispensabile, profondamente responsabile dello standard qualitativo offerto.

Ecco perché Ferrazza da sempre crede nella necessità di sostenere le proprie risorse umane, attraverso un accurato trasferimento del prezioso Know how tecnologico accumulato nel corso degli anni.

Del resto l’azienda gode di una competitività indiscussa anche nel mercato internazionale, competitività che nasce dalla capacità di puntare esclusivamente sulla qualità delle tecnologie e del personale, all’ interno di un contesto che prevede la creazione e la trasmissione di nuova conoscenza, secondo un processo che mette al centro l’innovazione e il trasferimento tecnologico.

Un impegno incessante, che si è concretizzato anche recentemente, con la nomina di un nuovo responsabile di produzione, e con una rinnovata attenzione nella garanzia di una consegna puntuale e precisa.

Grande perciò è la cura che l’azienda impiega sulla formazione del personale interno, continuamente aggiornato con svariati corsi di formazione che offrono una conoscenza approfondita su differenti temi: dalla sicurezza sul lavoro alla tecnica dei processi d’automazione, fino ai corsi di lingua.

Un investimento, quello sulla formazione, che assicura all’ azienda la capacità di venire incontro ad esigenze diverse e sempre più personalizzate, sulla base delle specifiche richieste del cliente, seguito dall’ azienda durante tutto il processo, dallo studio del progetto iniziale fino all’ assistenza post-vendita.

Qualità e preparazione professionale, dunque, alla base di tutto, perché, come si dice, chi non si forma si ferma!